World Press migliori foto dell'anno 2017

La fondazione World Press Photo ha annunciato il vincitore del concorso annuale di fotografia per la stampa per cui questa organizzazione indipendente senza scopo di lucro con sede ad Amsterdam è nota. Lavorando per supportare i giornalisti nelle loro lotte quotidiane e difficoltà professionali, World Press Photo promuove lo sviluppo di un giornalismo equo, il libero scambio di informazioni, la libertà di parola, oltre a contribuire al miglioramento degli standard giornalistici mondiali, diffonde la voce sugli approfondimenti di professione e svolge una serie di attività formative rivolte a coloro che sono iscritti all'ambito.

Ogni anno, questa organizzazione riceve fotografie che rappresentano determinati eventi, problemi e riconoscimenti fotografi , che è riuscito a cogliere lo spirito oi momenti salienti di un determinato evento di grande rilevanza giornalistica.



Il premio di quest'anno è stato assegnato a Burhan Ozbilici per la sua immagine unica che documenta l'impressione di rabbia e vittoria sul volto di un islamista radicale, un ex agente di polizia e un assassino dopo aver commesso uno scioccante omicidio dell'ambasciatore russo in Turchia il 19 dicembre, 2016. L'Ambasciatore è stato colpito mentre teneva un discorso a una mostra d'arte nella capitale turca di Ankara da una persona in giacca e cravatta, a cui è stato permesso di entrare nell'edificio dopo aver mostrato un falso distintivo della polizia e che era in piedi dietro l'Ambasciatore del durante tutto il suo discorso. Le telecamere di sicurezza hanno filmato il terribile assassinio, poiché l'assassino (Mevlüt Mert Altıntaş) ha scelto il punto nel loro raggio d'azione e ha persino guardato direttamente uno di loro. Anche le telecamere della stampa stavano filmando. Dopo aver sparato all'ambasciatore 9 volte, l'assassino ha ferito altre 3 persone e ha gridato 'Non dimenticare Aleppo, non dimenticare la Siria' e 'Moriamo ad Aleppo, muori qui', ovviamente riferendosi alle azioni militari russe comunemente criticate in quel paese. .



Le circostanze controverse di questi sviluppi violenti, il fatto che il fotografo sia stato abbastanza coraggioso da sollevare la sua macchina fotografica e scattare una foto mentre l'uomo con la pistola minacciava la folla in fuga e l'effetto esplosivo di questa foto, che, secondo uno della giuria membri, 'parlava davvero all'odio dei nostri tempi' sono stati probabilmente i fattori principali per cui questa particolare fotografia è stata scelta tra 80.408 immagini di 5034 fotografi e il World Press Photo of the Year.

Ulteriori informazioni: foto stampa mondiale



principesse disney ai giorni nostri
Leggi di più

Ecco lo scatto del primo premio e alcune altre immagini vincitrici:

come creare un powerpoint divertente

World Press Photo of the Year, Un assassinio in Turchia Burhan Ozbilici, The Associated Press



Rhino Wars - Natura, storie del primo premio - Brent Stirton

Questioni contemporanee - Terzo premio, Storie, Copacabana Palace Peter Bauza

tingimi i capelli grigio argento

Notizie Generali - Primo Premio, Singolo, Offensiva su Mosul Laurent Van der Stockt, Getty Reportage per Le Monde

Il corteo funebre di Fidel Castro - Tomas Munita per il New York Times

Vita quotidiana - Le vittime silenziose di una guerra dimenticata - Paula Bronstein per Time Lightbox

Empire State Building animali in via di estinzione

Progetti a lungo termine - Primo premio, Black Days Of Ukraine Valery Melnikov, Rossiya Segodnya